statistiche web
Lisbona (Portogallo)

Il convento del Carmo

L’atmosfera surreale che aleggia in questo luogo, completamente senza copertura, è il motivo per il quale numerosi turisti dedicano qualche ora del loro tempo alla visita di quello che rimane dell’antica chiesa del convento di Santa Maria del Carmo edificata nel 1389. Rappresentava uno dei monumenti gotici più importanti di Lisbona almeno fino a quando il terremoto del 1755 distrusse quasi tutto il suo contenuto di valore artistico e religioso, oltre a provocare gravi danni all’edificio stesso. La prima impressione che si ha varcando le porte dell’ingresso è quella di trovarsi di fronte ad un’eterea scenografia teatrale soprattutto quando, nelle belle giornate, il sole disegna le ombre sul pavimento e sui muri. La navata a cielo aperto ospita qua e là reperti archeologi di notevole importanza documentaristica: pietre tombali, sculture, fonti battesimali e stemmi araldici. I lavori di ricostruzione iniziarono nel 1756, ma furono sospesi nel 1834 a causa dell’estinzione degli ordini religiosi in Portogallo e forse anche per la passione dell’epoca  per le rovine archeologiche.

SHARE


Leggi anche:

Copyright © 2016 viaggiemete. Tutti i diritti riservati.